Piazza Cantoni:La Piazza della vergogna!

Milano 23-12-2016

Quartiere “Le Terrazze-Milano”: Piazza Remo Cantoni e Complesso Edilizio Arcobaleno di Via F.lli Fraschini, 3

Un breve cenno storico: In occasione dell’incontro in Commissione Urbanistica dell’allora Consiglio di Zona 5 di Milano (oggi Municipio 5) - Viale Tibaldi n.41, del 3 Febbraio 2015, fu mostrato un piano, allo stato Rendering, in cui si mostrava l’Opera di Recinzione e Risanamento del Complesso Edilizio in oggetto e della contigua Piazza Remo Cantoni. Il progetto illustrava, nelle linee essenziali, i lavori che sarebbero stati eseguiti, in sintonia fra la Proprietà, e l’Ente Territoriale Comune di Milano. Pur nella diversa responsabilità, questo progetto appariva unitario. Con un certo ritardo relativo alle date di esecuzione annunciate, oggi è in opera, nelle sue due parti distinte per competenza, la cancellata prevista dal detto Rendering. Per chiarezza:

- La parte relativa alla Piazza vera e propria, di responsabilità del Comune di Milano.

- La parte relativa al Complesso Edilizio, di responsabilità della Proprietà.

In data 21 Dicembre 2016 ecco, anche in Immagini allegate, come appare la situazione e del Residence Arcobaleno e della contigua Piazza Remo Cantoni, in sintesi :

- Cancello d'ingresso spalancato (ciò si manifesta a tutte le ore ogni giorno della settimana!).Ancora a distanza di oltre sei mesi dall'installazione delle cancellate, mancanza di cartello degli orari e -soprattutto- nessuna struttura comunale o privata che si occupi di apertura e chiusura, malgrado, in passato fosse stato "ventilato" che se ne sarebbe preso carico l'AMSA.

Da settimane l'AMSA non esegue le dovute pulizie dei vialetti che sono “sotterrati” da foglie marce con pericolo di scivolo da parte di incauti cittadini che si avventurassero su di essi. Da notare nelle foto allegate, gli abbandoni un po' dovunque di rifiuti di bottiglie e confezioni di cibi. Per ciò che riguarda gli aspetti principali, relativi al Complesso Edilizio Arcobaleno, ecco la situazione aggiornata:

- Le pareti e colonne imbrattate dagli scarabocchi firmati da vari gruppi (che non meritano il nome di Graffiti!), non sono state ripulite.

- I manufatti edili danneggiati, non sono stati minimamente riparati.

- Le “Manifestazioni d’Interesse” volte al possibile utilizzo della Galleria a piano terra dell’edificio, del piano interrato con gli “stalli” per parcheggio auto, e dei locati sfitti e chiusi a livello stradale di Via F.lli Fraschini, comunicati dai Residenti al Comitato di Quartiere CLT e consegnati alla Proprietà, non hanno portato a nessun risultato.

Sappiamo soltanto che la Proprietà ha incaricato un’Agenzia Immobiliare (di cui non conosciamo il nome) di mettere sul mercato tutto questo patrimonio immobiliare inutilizzato.

Come Comitato di Quartiere CLT, trattandosi di Proprietà Privata, non abbiamo “voce in capitolo” che vada oltre a far presenti altre “Manifestazioni d’Interesse” che si dovessero presentare.

A nome del CLT, abbiamo inviato 3 Raccomandate (con Ricevute di Ritorno) a:

*Sindaco di Milano e suo ufficio

*Presidente Municipio 5, Sig. Alessandro Bramati

*Dr.Massimiliano Morrone Amministratore Delegato di Unipol Sai Investimenti SGRS.

Questa RR ovviamente relativa solo alla parte del territorio di spettanza della Proprietà).

NESSUNA RISPOSTA FINORA PERVENUTA.

Un aspetto deve essere chiaro : I Residenti non si rassegnano a questo Degrado e Incuria, nel nostro Quartiere.


Incontro presso Palazzo Marino

 

 Incontro del 15 marzo 2016 con assessore Balducci.


Presenti: Balducci, De Censi, Morrone, Tanzel, Medda,Magnotta, Ugliano, Giuliani, Iacono, Puccini, Revelli.

 

Sintesi delle novità emerse:

Volontà di ISU Bocconi di interrompere anticipatamente il contratto di locazione (18 anni) nel giro di tre - quattro anni. Sarà disponibile un nuovo residence, di proprietà della Bocconi, sull’area dell’ex Centrale del latte, a pochi metri dalla sede storica.

In zona, secondo Balducci, non ci sono altre sedi universitarie.

Al Comitato risultano: Facoltà di medicina, Statale ( Rozzano e S. Paolo)

IULM, Dams, Facoltà di Lettere, via Noto ( Dipartimento di Arte Musica e Spettacolo). UnipolSai è estremante preoccupata per l’abbandono programmato del residence bocconiano. Un edificio non utilizzato diventa facilmente preda del degrado, con conseguenze deleterie per il quartiere.

UnipolSai manterrà 100 unità immobiliari di proprietà alle Terrazze, dalle 225 iniziali.

L’investimento per adeguare il solo piano terra ( 2000 metri quadri) alle esigenze di potenziali locatori ascenderà a € 1,5 – 2 milioni. Sarà anche rimesso in esercizio il garage sotterraneo, per 126 stalli automobilistici.

Il Comitato ha stigmatizzato il recente episodio di introduzione di decine di giovinastri , agevolati dalla limitata altezza del muretto delle rampe del garage e della recinzione ( ognuna perun solo metro di altezza), attuando poi l’invasione di massa, con l’apertura del pulsante di sicurezza sul portone.

Occorre, come già richiesto mesi fa dal nostro Comitato, esercitare un controllo da parte di proprietà e A.C., per evitare il ripetersi di presenze (urlanti e schiamazzanti) di persone moleste per molte ore notturne( e l’avvicinarsi della bella stagione ne potrebbe richiamare ancora di più, se indisturbati). Le manifestazioni di interesse all’utilizzo del piano terra e garage sono state consegnate dal Comitato le Terrazze alla proprietà, come già fatto due anni fa. Un’ulteriore e importante manifestazione di interesse è pervenuta, attraverso il Comitato, per l’intera superficie del piano terra e garage da parte di associazione ONLUS e Consorzio, operante nella Gestione di aiuti e servizi per persone disabili e anziane, quali centri diurni, Poliambulatori e Servizi Residenziali.

Sul nostro sito www.leterrazzemilano.com è possibile indicare il proprio interesse, anche in forma riservata, per i locali suddetti, informarsi sulle preferenze espresse dai residenti e suggerire, a propria volta, esigenze di altri servizi di interesse specifico.


Terzo cleaning day alle Terrazze

Il Comitato Le Terrazze e Retake Milano sono intervenuti, per la terza volta, alle Terrazze, zona 5 di Milano, per migliorare il decoro e la vivibilità di Milano.
Sono state ripulite mediante spolveratura, lavaggio ad acqua , asciugatura e stesura di smalto a d acqua , dello stesso colore, misurato precedentemente con apposito colorimetro di quello originario.
Numerosi i Soci delle due associazioni e volontari simpatizzanti, venuti anche da fuori Milano, che hanno prestato la loro opera del tutto gratuitamente, pagando inoltre di tasca propria i materiali di consumo.
L’area interessata, sita in via Ettore Bugatti, civici da uno a sei, comprendeva 21 serrande metalliche, per complessivi 150 metri quadrati.
Le scritte e le imbrattature ricoperte, tutte documentate  all’apposito ufficio del Comune di Milano già da anni, sono state oltre 100.
Interessanti le reazioni dei passanti e residenti, con osservazioni qualunquistiche ( “domani saranno già nuovamente sporcate”), a cui opponevamo l’esperienza di oltre tre anni senza ricomparsa di imbrattamenti sulle superficie ripulite in passato ma anche di complimenti per l’opera meritoria  svolta e la condanna di tali vandalismi.
Molto interessati i residenti al fatto che gli immobili “sporcati” da scritte varie subiscano un deprezzamento sul mercato immobiliare, già sufficientemente in crisi per conto suo.
L’impegno complessivo di persone si può valutare in oltre 100 ore di lavoro, compreso lo smaltimento nella ricicleria di piazzale delle Milizie , il giorno dopo, dei materiali residui.
Su una colonna di granigliato si è provveduto, grazie all’opera di esperta di tecniche di recupero edilizio, a ripulire una scritta in azzurro.
Fra i volontari spiccavano due giovanissime ragazzine, già intervenute con i genitori le scorse volte e altra giovane.
Lo scopo dell’iniziativa è stato raggiunto, abbiamo ripulito, senza lasciare alcuna macchia a terra, utilizzando le apposite protezioni, fornite da Retake Milano, tutto un isolato, abbiamo sensibilizzato alla pulizia e al decoro decine di persone , finora ignare del fatto che la buona volontà e la derminazione di cittadini può arrivare molto distante nel miglioramento della città di Milano.
A fianco e indipendentemente dall’attività di Comitato Le Terrazze e Retake Milano,  l’amministratore condominiale dei civici 8 e 10 di via Ettore Bugatti, edifici  i cui muri esterni condominiali erano deturpati da scritte, per lo più incomprensibili ma i cui autori erano invece  perfettamente identificabili, perché chiaramente  firmate, ha provveduto a far cancellare del tutto tali scritte.
Pochi giorni prima, A.C. ha provveduto , attraverso la società incaricata della manutenzione dei giochi dei bambini, a cinquanta metri dal nostro intervento, a ripulire il lato dello scivolo che riportava altra scritta e che faceva bella mostra di sé ( si fa per dire…) da tre anni, nonostante l’invio di nostra documentazione fotografica ad A.C.
Le aree già oggetto dei nostri interventi precedenti (2013 e 2014) sono state  via Fratelli Fraschini, civici pari per l’intera lunghezza, muri, colonne e serrande, per un totale di  oltre 300 metri quadrati di superficie ripulita muri dei portici, colonne e serrande affacciantisi su via Fratelli Fraschini 3, sede dello studentato della Bocconi, che ospita 500 studenti stranieri per un semestre di studio, nell’ambito degli accordi di interscambio con le varie Università mondiali.  Oltre 500 metri quadrati ripuliti, tutti gentilmente offerti dalle due associazioni di cui sopra e dall’opera indefessa di numerosi residenti e anche di persone che arrivavano da fuori Milano.


Costruzione della nuova chiesa

Dal nuovo cartellone affisso, sembra che la nuova chiesa possa finalmente diventare realtà!

Sul cartellone queste sono le informazioni:










Comune di Milano

Parrocchia SS Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti

Lavori di costruzione del Centro Parrocchiale Madre Teresa di Calcutta

 

Permesso di costruzione                   Committente

Comune di Milano                              Parrocchia SS Pietro e Paolo ai Tre

PG 512831/2008                                 Ronchetti, via Manduria 90

Proroga del termine                           Responsabile Lavori  

PG 723954/2013                                 dr arch Carlo Pensotti

dell’8.11.2013v.GiovanniOmoboni 4, Milano

Comunicazione di                                Progettazione architettonica

inizio lavori                                           Torricelli Associati

PG 2627284 dell’8.5.2015                  via Pergolesi 1, Milano

Notifica preliminareprof.arch. Angelo Torricelli

n. 21286/2015                                      dr arch Mariateresa Rampi

del 7.5.2015                                          Direzione Lavori Architettonici

Inizio lavori 9.5.2015                           dr arch Mariateresa Rampi                

Durata prevista 670 giorni                  Progettazione Strutture c.a.             

                                                                 Studio Fimitas, viale Abruzzi 7, Milano

Conferenza Episcopale Italiana          dr ing Francesco Porco

Finanziato con il                                    prof. ing. Sirio Casolo

contributo dell’8 per 1000                  dr ing. Giuseppina Uva

                                                               DL strutture c.a.

                                                               Progettazione e Direzione Lavori

                                                               Impianti meccanici

                                                               Progetto Clima, via Favaron 68, Nova                                                                                            Milanese, Milano, p.i. Marco Bollaci

Coordinatore sicurezza in fase di progetto ed esecuzione  : Romeo Safetysrl, via Imperia 26, Milano, p.i. Domenico Romeo

Certificatore Energetico: p.i. Re, via Washington 59, Milano

Collaudatore statico

Impresa affidataria

                                                          CADINVEST srl

Sede legale                        via Sestiere 2, Cerignola, FG

Sede operativa                  via S. Fereolo 3/d, Lodi (LO)

 

Direttore di cantiere         ing.Corrado Altomare

Responsabile Sicurezza    in cantiere ing. Paolo Pastore


Lavori di riqualifica piazza Cantoni

 

Finalmente sono iniziati i lavori!
Come già scritto su Milanosud del numero di marzo 2015, il 3 febbraio scorso, la Commissione Urbanistica del CdZ5 ha dato il suo parere favorevole in merito al Progetto di Unipolsai per la messa in sicurezza delle parti accessibili al pubblico dell’edificio di via Fratelli Fraschini 3, il Residence, e all’estensione della recinzione alla contigua Piazza Cantoni. È noto quanto entrambe le aree siano state, negli anni, soggette a vandalismi e oggetto di occupazioni notturne, sia per semplice bivacco che per  raduno di “disturbatori” del diritto al riposo degli abitanti le case che fronteggiano la via Fraschini e la via Romeo/piazza Cantoni.

Ora il Comitato di Quartiere le Terrazze, dopo un lungo dialogo con la Proprietà e l'amministrazione Comunale, ha visto un segnale di avvio lavori di "Riqualificazione Aree Esterne Residenza Arcobaleno - Manutenzione straordinaria" come da notifica preliminare cantieri n° 28602/2015.

Si è proceduto ad una recinzione leggera con rete in plastica ed apposizione di una serie di cartelli informativi e di divieto di accesso all'area così recintata. I documenti indicano due MANUTENZIONI STRAORDINARIE: Via Fraschini n°3 e Via Fraschini/Piazza Cantoni.

I lavori procedono quotidianamente, nell'ultima riga del cartello che riporta tutti i dati dell'opera, è indicato che l'inizio è stato l'11 giugno 2015 e il completamento sarà l'11 settembre 2015.

Vigiliamo e verifichiamo!!

 

Di seguito, pubblichiamo la risposta dell'architetto Perletti, (IN DATA 13 LUGLIO) responsabile di cantiere, in merito ad alcuni quesiti da noi richiesti:

 

Spett.le Comitato Le Terrazze,

La nuova recinzione delimiterà tutti i lati di piazza Cantoni, ossia:
_lato ovest, verso l'edificio Arcobaleno
_lato nord-est, lato via Romeo
_lato sud-est, lato percorso pedonale alberato
Quest'ultimo lato non è attualmente interessato dal cantiere, in quanto non si è voluto privare il quartiere dell'uso della piazza per tutta la durata dei lavori. A lavori completati, la piazza sarà completamente delimitata da recinzione e l'accesso pubblico sarà garantito da tre cancelli (due su v. Romeo e uno sul lato del percorso pedonale), come da progetto autorizzato dal Comune di Milano.

I lavori sulla copertura del residence non sono ultimati.
Il completamento degli stessi riprenderà questa settimana (indicativamente il 15/16 p.v.).
Le barriere provvisorie in legno sono presidi di sicurezza che rimarranno sino alla fine del cantiere, che ipotizziamo potrà concludersi entro il prossimo settembre/inizio ottobre.

cordiali saluti

architetto Marco Adriano Perletti

 

L'impresa ha lavorato anche sotto Ferragosto! Si sta mettendo in sede la Cancellata di cui una parte è visibile

 

(di Renato Iacono)